Federazione Coldiretti Valle d'Aosta

IL METEO IN VDA
IL METEO IN VDA


Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

Nella lingua franco provenzale che abitualmente viene parlata in Valle d’Aosta, il famoso “patois”, significa TERRA NUOVA, un riconoscimento ad un nuovo, o meglio antico, modo di produrre.
Così si è voluta chiamare la Associazione Valdostana produttori Biologici e Biodinamici che aderisce e si riconosce nella Coldiretti Valdostana e in completa sinergia con essa opera a favore delle divulgazione e della promozione del settore biologico.
La Coldiretti ha stipulato una convenzione di collaborazione con una società internazionale di certificazione, l’Ecocert, per permettere nuove adesioni a questo tipo di settore.
Il microclima della Regione, particolarmente asciutto e ventilato, permette già un uso molto limitato di farmaci e l’avvicinamento al settore biologico comporta veramente poche incombenze in più rispetto a quelle abitualmente già usate in Valle, attualmente si produce un po’ di tutto con "metodi biologici", compresi la nostra favolosa Fontina Dop e il vino.



Alimenti Biologici: salute per l’uomo e per l’ambiente

Nella grande confusione delle offerte commerciali alimentari che troviamo nelle catene di vendita della piccola e grande contribuzione, una salvezza è rappresentata dal marchio posto sui prodotti provenienti dall’agricoltura biologica.
Il consumatore consapevole compra frutta e la verdura di stagione, sceglie i prodotti italiani e, se trova quelli con il marchio DOP, DOC, o biologico, è disposto a pagare un prezzo adeguato agli sforzi di produzione.
Con gli acquisti, noi cittadini italiani possiamo favorire la nostra economia agricola tradizionale e quella biologica, che contribuisce a sua volta a preservare l’ecositema della nostra terra, così generosa e bella.
Le pratiche agricole rispettose dell’ambiente vengono sostenute proprio dal consumo consapevole, che fa parte di una scelta più ampia di vita. Il miglior rapporto tra il consumatore e il produttore lo si instaura nei mercati specifici. La cosiddetta filiera corta rappresenta un modo molto soddisfacente per entrambi gli attori di vendere e comprare. La fiducia reciproca dovuta alla conoscenza diretta non ha eguali.



Ma quando un prodotto di definisce biologico?

Il prodotto biologico non è altro che un cibo ricavato dalla terra senza l’uso di sostanze chimiche dannose all’animale e all’uomo, antiparassitari, diserbanti, concimi chimici, ecc. Non è detto che non venga impiegata del tutto la lotta chimica alle malattie delle piante e degli animali, ma senza dubbio chi segue queste pratiche da molta importanza alla prevenzione, alla salubrità del territorio dove coltiva e alleva animali. Chi segue queste pratiche si dedica soprattutto al continuo aggiornamento tecnico, che permette di scegliere il prodotto più adatto e meno nocivo alla salute per contrastare le avversità e per produrre. Si cerca di aumentare la fertilità del terreno, salvaguardando l’ecosistema con concimi di origine naturale (letame maturo, compost) evitando l’inquinamento delle falde acquifere; inoltre si aumentano le varietà e le razze da coltivare e da allevate, cercando quelle più adatte al territorio aziendale con le sue caratteristiche climatiche ed ambientali. Nella trasformazione dei prodotti, per conservarli, non si usano coloranti e conservanti come i nitriti e i nitrati, acido benzoico, benzoati e altri prodotti dannosi, che fanno parte della nostra alimentazione.



Come si riconoscono i prodotti Biologici ?

L’etichetta riporta dati utili al riconoscimento:
  1. La scritta “ da agricoltura biologica”;
  2. Il logo dell’organismo che controlla il metodo di produzione e ne da garanzia all’esterno;
  3. Il codice dell’azienda controllata;
  4. Il numero di autorizzazione alla stampa dell’etichetta.


Che differenza c’è tra prodotti naturali, ecologici, da lotta integrata, biologici e biodinamici?

Gli alimenti naturali ed ecologici “non esistono” ! sono solo frutto della pubblicità che li abbina a paesaggi idilliaci dal richiamo poetico. Nessuna norma, quindi, stabilisce le caratteristiche di tali prodotti.
Gli alimenti prodotti con il metodo a lotta integrata è ottenuto da pratiche agricole che diminuiscono l’uso di prodotti chimici, che vengono utilizzati in maniera razionale e programmata, senza però eliminarli del tutto.
Gli alimenti biologici e biodinamici sono prodotti certificati che escludono l’uso di sostanze chimiche di sintesi, sostituite da concimi organici o minerali, farmaci naturali e da tecniche rispettose dell’ambiente, che seguono i ritmi della natura. Gli organismi di controllo ne richiedono poi la verifica. Solo i prodotti biodinamici riportano anche il marchio Demeter, che ne garantisce l’origine biodinamica.